Eugenio, eternamente viola

Eugenio Fantini era nato nel 1932 a Venezia e, come attaccante, era esploso nell’Ozo Mantova: il prefisso dell’epoca era il nome di uno ricco sponsor che, con i suoi investimenti aveva consentito alla squadra mantovana di raggiungere la serie B dopo un combattuto spareggio contro il Siena nell’estate del 1959. La rete che valse la promozione nella gara del Ferraris fu marcata proprio da Eugenio che si congedò dai biancorossi proprio al termine di quella stagione per approdare alla Fiorentina con la laurea di capocannoniere del torneo appena vinto.

All’età di 27 anni, l’attaccante veneto ebbe quindi la possibilità di misurarsi nella massima categoria in una squadra che allineava un attacco formidabile formato da Lojacono, Hamrin, Petris e Montuori. Lui, che negli anni virgiliani aveva realizzato ben 30 reti in 69 gare, prese il compito del rincalzo con grande entusiasmo e applicazione ben sapendo di dover sfruttare e capitalizzare al massimo le rare occasioni che gli si sarebbero presentate.

Leggi tutto
 

Il mio maestro Cesare

Sento ancora la voce di mia madre che dal terrazzo mi chiamava per il pranzo. Erano le estati dei primi anni '70 ed ogni giorno a quell'ora, sulla sabbia infuocata del Bagno Aurora di Marina di Cecina, rimanevamo solo noi due. Un signore di mezza età, dalla muscolatura asciutta e potente, ed un ragazzino che sognava di potere avere un giorno gli stessi muscoli nelle gambe e di fare il calciatore. Ed il pallone, sempre presente, prendeva vita tra uno stop di petto ed un tocco di interno piede.

Ricordo ancora la felicità di quel ragazzino quando il pallone volava senza mai cadere sulla sabbia, il moto di orgoglio che lo pervadeva per la consapevolezza di non aver tradito la fiducia del maestro. E subito un'occhiata intorno, per vedere se qualcuno, magari da un ombrellone, magari dal mare, aveva ammirato tanto spettacolo di tecnica calcistica. Mentre mamma chiamava e richiamava. 

Leggi tutto
 

Memoriale Viola 2015

 Si chiude un altro anno. Tra i bilanci personali di ciascuno di noi, arriva il momento di raccoglierci in un ricordo per tutti i nostri amici, legati direttamente o indirettamente alla Fiorentina, che nel corso del 2015 ci hanno lasciati. Tutte le perdite sono state dolorosissime, alcune improvvise e altre lacerate da anni di indescivibili sofferenze. Rammentiamo Fabrizio Taddei, appassionato tifoso viola che ha lottato come un leone sino al noventesimo prima di arrendersi, insieme alla signora Tiziana, moglie del caro Maurizio Fagorzi. Poi, purtroppo, l'improvvisa scomparsa del Notaio del Museo Fiorentina Claudio Ficozzi e di un pezzo importante della Fiorentina vincente degli anni sessanta come il Petisso, dello storico footballer Giorgio Palloni e di altri amici che hanno segnato la nostra giovinezza: Gino Menicucci e Riccardo Marasco. Gli storici collaboratori viola  Bruno Zavagli e Vincenzo Macilletti e, infine anche Carlo Vittori, preparatore atletico, tra gli altri, anche della Fiorentina.  

Leggi tutto
 

Celebrata la quarta edizione della Hall of Fame Viola

Serata ricca di emozioni e all'insegna dei grandi ricordi quella che si è svolta all'auditorium “Cosimo Ridolfi” di Banca CR Firenze in occasione della IV edizione della Hall of Fame Viola. L'atmosfera è vibrante già all'inizio, con l'apertura che vede entrare in scena il Corteo Storico della Repubblica di Firenze. E la serata prende subito il via, con la consegna del primo riconoscimento alla signora Carla in ricordo di Sergio Cervato, consegnato niente di meno che da l'ex compagno di squadra Ardito Magnini e un altro terzino sinistro del presente come Manuel Pasqual.

Leggi tutto
 

Il Museo Fiorentina celebra la quarta edizione della Hall of Fame Viola

Il Museo Fiorentina comunica che Venerdì 11 Dicembre 2015 alle ore 20.30, presso l’auditorium “Cosimo Ridolfi” di Banca CR Firenze in Via Carlo Magno 7 a Firenze, si svolgerà la quarta edizione della Hall of Fame Viola, organizzata da ACF Fiorentina e Foundation for Sports History Museums. A seguito delle preferenze espresse da oltre duecento giurati su calciatori, dirigenti, allenatori ed ambasciatori della storia viola, nella galleria degli onori della Fiorentina verranno accolti quest’anno il bomber e l’allenatore del 1926 Rodolfo Volk e Kàroly Csapkay, il terzino sinistro del primo Scudetto Sergio Cervato, l’attaccante del secondo titolo nazionale Luciano Chiarugi, il presidente della quarta Coppa Italia Ugolino Ugolini, come ambasciatori viola i giornalisti Paolo Valenti e Carlino Mantovani e l’indimenticato portiere anni Novanta Francesco Toldo.

Leggi tutto
 

Antognoni e le canzoni

Su Giancarlo Antognoni è stato detto tutto. Aggiungere una dichiarazione d’amore alle tante che Firenze gli ha già dedicato è sicuramente superfluo. E’ stato da subito la nostra luce, il faro che ha guidato la fragile nave viola nei faticosi anni ’70 e che l’ha portata nei mari nobili all’inizio del decennio successivo. Era bello e biondo come un arcangelo. Divina la sua eleganza calcistica. Chi ha avuto la fortuna di ammirarlo sin dai primi passi ha negli occhi quell’esordio dirompente sull’erba del Bentegodi. Sembrava un veterano, ma era solo un ragazzino.

Leggi tutto
 

Palloni, il viola nel cuore e l'azzurro nel destino

14 maggio 1936: la Nazionale italiana Campione del mondo in carica si allena in vista della sentita sfida contro l’Austria in programma tre giorni più tardi allo Stadio del P.N.F. di Roma. Si tratta di una gara amichevole ma la rivalità tra le due nazionali affonda le radici nelle non lontane questioni belliche che hanno portato alla liberazione delle regioni irredentiste del nord-est.

 

Leggi tutto
 

Addio al bianco-viola Gino

Ha chiuso gli occhi per sempre dopo molti mesi di sofferenza Gino Menicucci, fiorentino e arbitro internazionale. Già l’accostamento fiorentino-arbitro è una contraddizione in termini; una sorta di ossimoro calcistico. È come associare il prodotto ottenuto da un suino a un vegano o ciò che si ottiene spremendo l’uva a un astemio. Ecco: Gino Menicucci non era né vegano né astemio: non nel senso letterale del significato, ma nel senso che non si privava di nulla nell’esprimere ciò che pensava. In questo era un fiorentino DOC pur essendo nato, per i casi della vita, a Parigi. 

Leggi tutto
 

Cordoglio per la scomparsa di Vincenzo Macilletti

Il Senato e il Consiglio di Gestione del Museo Fiorentina esprimono il loro sentito cordoglio alla famiglia Macilletti per la scomparsa dell'indimenticabile Vincenzo, storico addetto stampa della Fiorentina durante la presidenza Cecchi Gori. Il funerale avrà luogo lunedì 19 ottobre 2015 alle ore 10 nella chiesa dei Santi Fiorentini in Via Cento Stelle a Firenze.

 

Leggi tutto
 

La Fiorentina capolista nella storia

A quale Fiorentina somiglia la squadra di Paulo Sousa prima e solitaria in vetta alla classifica? Forse non somiglia al suo passato, ma qualche punto di contatto tra ieri e oggi può anche affiorare tra le pagine impolverate e preziose della storia. La situazione ambientale, cominciamo da qui, dalle sperdute analogie che possiamo rintracciare tra la Fiorentina attuale e quella del secondo scudetto.

Leggi tutto
 
Pagina 10 di 58

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

I leoni di Ibrox - Coppa delle Coppe 1960-61

Leggi tutte le News

 
 
Facebook Museo Viola
Feed
Museo Fiorentina - Museo Viola
>> Home NEWS MUSEO VIOLA NEWS

MUSEO FIORENTINA

Sede Legale: Via Leonardo Ximenes 55B - 50125 Firenze

UTENTI ON LINE

 285 visitatori online

 

MOTORE DI RICERCA - Museo Viola

AREA RISERVATA

SERVICE